Twitter

Che triste fine per Giuseppe #Conte: in Europa si va ad alleare con Ilaria #Salis e Carola #Rackete. Ormai è un partito di estrema sinistra...

Imbarazzante la difesa delle #occupazioni abusive da parte di #Salis e del suo leader #Fratoianni. Sostengono l'illegalità senza nemmeno vergognarsi, pazzesco!

I profeti dell'accoglienza a tutti i costi ora si scandalizzano per il drammatico caso del ragazzo indiano lasciato morire dopo un incidente sul lavoro. Sono loro i responsabili di questo scempio, avendo spinto allo sfruttamento migliaia di disperati con le loro folli politiche… https://twitter.com/i/web/status/1804506352363933743

Load More

5Stelle e Pd vogliono la patrimoniale

19 Dicembre 2020

Hanno una voglia matta di patrimoniale! Infatti all’Europarlamento 5stelle e Pd hanno votato a favore di un emendamento dell’estrema sinistra a favore di un superprelievo direttamente dalle tasche dei contribuenti del continente. Per fortuna il tentativo è fallito grazie alla nostra opposizione.

Dopo il blitz al Parlamento italiani di Pd e Lei ora anche in Europa i 5stelle sentono la necessità dell’introduzione di un’imposta sul patrimonio netto. Come al solito dimostrano di avere una passione per le tasse. E’ del tutto evidente che la maggioranza che sostiene Conte vuole più poltrone, più tasse per gli italiani e più clandestini nel nostro Paese.

E’ incredibile anche solo pensare a un’idea del genere, soprattutto in questo periodo. Infatti ci troviamo in una situazione in cui il Covid ha fatto crollare il prodotto interno lordo di circa il 10% quest’anno.  Le imprese soffrono la crisi, i balzelli sempre più pesanti e una burocrazia asfissiante. In più i disoccupati nel Paese sono aumentati di oltre 700mila unità, malgrado il blocco dei licenziamenti.

E loro vogliono più tasse. I 5stelle fanno tanto i “diversi e puri” ma sono ormai una succursale del Pd visto che si piegano a qualsiasi cosa, come per esempio il recente sì alla riforma del Mes.

In Europa intanto a parole ci dicono che arriveranno tanti miliardi dal Recovery Fund ma intanto ragionano sulle “risorse proprie”, il termine che hanno inventato per denominare le nuove tasse in arrivo. Per ora sono già pronte tasse ambientali, sulla plastica e sul carbone ma l’obiettivo è ampliare le tasse da scaricare su cittadini e consumatori tra cui appunto la patrimoniale. Altro che regali, all’orizzonte c’è il solito pacco che frega gli italiani!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi